1
Dec 2020

Calcio e sostenibilità ambientale

Calcio e sostenibilità ambientale è un binomio oggi più che mai possibile, un team vincente.

Lo sport, e in particolare il calcio per le dimensioni della sua industria e per la capacità di arrivare al grande pubblico, può svolgere un ruolo straordinario nella promozione della sostenibilità e nella riduzione del nostro impatto sull’ambiente.

In Italia solo alcune realtà hanno già colto il potenziale legato all’ambiente e alla sostenibilità. Juventus, ad esempio, è stata la prima società calcistica italiana a sottoscrivere l’iniziativa delle Nazioni Unite UNFCCC Sports for Climate Action Framework, che impegna i firmatari a una maggiore responsabilità in campo ambientale; di recente la società bianconera ha anche lanciato un programma di riforestazione collegato ai goal segnati.

In generale però siamo in ritardo rispetto ad altri Paesi, dove le organizzazioni sportive hanno da tempo intercettato il messaggio delle nuove generazioni. Dobbiamo maturare soprattutto nell’idea che alcuni temi, come la sostenibilità ambientale appunto, necessitano una visione a lungo termine.

Abbiamo anche una nuova generazione di atleti e giovani appassionati particolarmente attenti e sensibili agli aspetti ambientali, che si trovano in difficoltà quando il contesto che li circonda sembra non tenerne sufficientemente conto.

A chi volesse approfondire il rapporto tra calcio e sostenibilità segnalo l’intervista che ho rilasciato nei giorni scorsi a Community Soccer Report.

Nell’intervista parliamo anche di Football4Climate, il programma lanciato dall’organizzazione internazionale Sport and Sustainability InternationalSandSI per promuovere la sostenibilità nel mondo del calcio, e facciamo qualche considerazione alla luce dell’indagine CSR in Serie A recentemente svolta da Community Soccer Report.

 

Leggi la mia intervista su calcio e sostenibilità ambientale

Leggi l’indagine di Community Soccer Report sulla responsabilità sociale tra i club di Serie A (stagione 2019/2020)

cocktail dresses
Daniele Barbone

48 anni nato ad Alessandria, felice papà di Tiziano, vive tra Novara e Milano.

Leggi la bio

Instagram

Instagram has returned invalid data.

Follow Me!